Rabarbaro biologico Naturland di Steinmühlhof

5,00 kg/scatola

Rabarbaro biologico Naturland di Steinmühlhof

5,00 kg/scatola

Acquista direttamente dal produttore. Nessun Intermediario.
Raccolto limitato e stagionale.
Il Farmer non effettua spedizioni (per il momento) nel Paese selezionato:  Stati Uniti
Specifiche
Contenuto della scatola: 1 scatola contiene 5kg di rabarbaro biologico Naturland
Varietà: Frambozen Rood
Profumo fruttato che sentirai non appena aprirai la scatola e consistenza morbida
Ideale per farne succhi, sciroppi, marmellate increbili, salse piccanti che stupiranno tutti o per dare un tocco in più a prodotti lievitati; si può anche mangiare così com'è, senza rimuovere la buccia esterna; il nostro consiglio è quello di tagliarlo a dadini ed aggiungerlo alle tue insalate
Coltivazione biologica certificata da Naturland per l'Agricoltura Biologica dal 1991.
1 kg = 1 - 4 pezzi (nella scatola riceverai, a seconda delle dimensioni, ca. 10-20 gambi)
Se non li consumerai nell'immediato ti consigliamo di avvolgerli in un panno umido e di riporli in un luogo fresco; bisogna comunque consumarli rapidamente (entro una settimana al massimo)
seal icon
Vegetariano
seal icon
Niente plastica
seal icon
Guardiano dell'ambiente
seal icon
Contadino esperto
seal icon
Agricoltore giovane
seal icon
Azienda familiare
Certificazioni ufficiali
seal icon
Biologico
Andreas Petsch
Mi chiamo Andreas Petsch e sono un agricoltore indipendente. É una professione alla quale sono legato fin da bambino e mi piace molto interagire con lavorare nella natura. Mio papà mi ha spinto a non fare tirocini o cercare lavoro appena dopo aver finito il liceo, ma ad iscrivermi all’università. Questo consiglio mi ha fatto bene, permettendomi di conoscere molte persone nuove provenienti da varie parti della Germania. Dato che la mia motivazione aumentava con il passare del tempo, quando ho finito di studiare e mi sono unito all’azienda agricola non ho avuto particolari difficoltà ed ho potuto aiutare fin da subito mio papà nella gestione dell’azienda. Non ci siamo ufficialmente dati dei compiti e facciamo quello che c’è da fare, organizzandoci di giorno in giorno. Questo mi permette di apprendere sempre qualcosa di nuovo dall’esperienza di mio papà e di contribuire con le mie idee e suggerimenti. La nostra quotidianità non è formata solo dalle mansioni “tradizionali” come lavorare i campi o riparare le macchine, ma comprende anche l’amministrazione, a cui dedichiamo molta attenzione perchè tutto ciò che succede nei campi deve essere correttamente documentato e pianificato, e la digitalizzazione ci aiuta in questo ambito. La possibilità di inviare i prodotti direttamente al consumatore finale era impensabile ai tempi di mio papà e tutti quelli che avevano un surplus di produzione che non riuscivano a vendere dovevano inevitabilmente dipendere da intermediari e dal mercato all’ingrosso. In questo ambito posso fare la differenza ed utilizzare la mia esperienza nel mondo digitale. Al giorno d’oggi la competenza non si svolge con l’agricoltore vicino, con il quale bisogna condividere il mercato, ma bisogna competere con agricoltori di rabarbaro di tutta Europa. Le basi (suolo, clima e costo della manodopera) sono così diverse che una competizione giusta è sempre meno fattibile. E, invece di farti risucchiare dalla spirale infinita dell’eterna competizione contro enti più grandi e più potenti di te, CrowdFarming ti da la possibilità di far parte di un valido canale di vendita di prodotti genuini e di alta qualità. Il mio primo contatto con CrowdFarming è avvenuto quando la mia ragazza ha ordinato e condiviso con me delle arance provenienti dalla Spagna. Dato che fino a quel momento non ci eravamo mai dedicati alla vendita diretta, il concetto di questa piattaforma ci ha incuriosito fin dal principio e nonostante le mie perplessità e dubbi, Linda è riuscita a convincermi e ora possiamo offrirti e spedirti direttamente a casa il nostro rabarbaro.
Steinmühlhof
Rappresento la quarta generazione di agricoltori della mia famiglia e prendere in gestione l'azienda è sempre stato il mio sogno. Anche quando ero bambino questo mondo mi ha sempre appassionato e il suo dinamismo continua ad affascinarmi tutt'ora. La mia famiglia si occupa di agricoltura dai tempi del mio trisavolo e fu mio nonno a comprare un antico mulino in pietra nel 1939, quando nei campi veniva già coltivato frumento e c'era una fattoria; iniziammo a coltivare i nostri terreni da allora ed anche il nome Steinmühlhof (“allevamento con mulino in pietra”) risale a quell’epoca. La fattoria si trova nell’antico paese di Münnerstadt, una comunità rurale ubicata nella Franconia Inferiore, ai piedi dei monti Rhön. L’area circostante e i nostri terreni sono relativamente poco estesi ed interrotti qua e là da piccole vallate e pendii. Campi abbandonati e secchi sono purtroppo diventati tipici di questo paesaggio. Il suolo di tipo calcareo-conchilifero e la scarsità delle precipitazioni non rendono l'agricoltura facile e, se ci si imbarca in essa, si preferisce l'agricoltura di tipo estensivo. Ma sono proprio queste difficoltà che rendono le nostre giornate stimolanti. Non siamo spinti da una costante voglia di crescere, che per noi corrisponde meramente alla ricerca incessante di profitti. Questa è una delle ragioni che ci ha spinto ad adottare metodi di coltivazione biologici ormai 30 anni fa, dato che per noi era ed è molto importante coltivare in modo sostenibile e proteggendo la natura e le specie che la popolano. Vogliamo proseguire su questo cammino anche in futuro. Non usiamo fertilizzanti sintetici o prodotti chimici per la protezione delle colture. Le erbe infestanti vengono rimosse in modo meccanico e non dobbiamo irrigare perchè al rabarbaro basta l’acqua piovana. Coltiviamo solamente cibo o mangime che distribuiamo ad altri allevamenti biologici. Ad esempio, coltiviamo frumento per vari mulini o legumi come piselli e fagioli e trifogli per l’alimentazione animale. Il metodo della rotazione delle colture è per noi fondamentale, sia per favorire la fertilità del suolo, che per gestire la quantità di nutrienti. Quindi usiamo in modo strategico i legumi che fissano azoto nel suolo, che poi servirà da nutrimento per le colture successive. Nelle fasi intermedie le colture intercalari contribuiscono a migliorare la salute del suolo stabilizzando la quantità di nutrienti e creando un habitat perfetto per gli insetti benefici. Mio papà ed io dividiamo il lavoro tra noi durante l’anno, riuscendo a fare turni che ci permettono di svolgere tutte le attività necessarie e di aiutarci a vicenda. Durante il periodo di raccolta possiamo anche contare sull’aiuto di amici e parenti che per noi è fondamentale per fare tutto in tempo ed in modo efficiente. Si tratta di un favore che ci fanno, ma per noi è molto importante dare loro la giusta ricompensa, quindi li assumiamo a tempo determinato e paghiamo loro un salario in piena regola. Il compito più impegnativo nella coltivazione del rabarbaro è proprio la sua raccolta: preleviamo i gambi intatti e maturi, tagliamo le foglie e li inseriamo in una scatola per il trasporto. I gambi che per vari motivi non possono essere venduti vengono inviati a uno stabilimento che produce succhi, mentre le foglie vengono lasciate sul terreno, in modo che decomponendosi facciano da nutrimento per il suolo. Possiamo quindi affermare che il rabarbaro va dai campi direttamente alle scatole di spedizione, e questo è un processo gestito da me e la mia ragazza Linda, che mi aiuta con il design e le confezioni.
Informazioni tecniche
Indirizzo
Steinmühlhof, Münnerstadt, DE
Altitudine
235 m
La Squadra
1 uomo e 1 donna
Dimensione
200 ettari
Tecniche di coltivazione
Agricoltura biologica secondo le direttive di Naturland
Dimensione della mandria
5000 piante
Sistema d’irrigazione
Coltivazione a secco
Domande frequenti
Che impatto genera il mio acquisto?
Come viaggia il mio ordine?
Che garanzia di acquisto ho?
Quali vantaggi ottengo acquistando direttamente dall'agricoltore?
versión: 0.87.0_20230124_131128