Noci sgusciate di Nouca

2,50 kg/scatola

Noci sgusciate di Nouca

2,50 kg/scatola

Acquista direttamente dal produttore. Nessun Intermediario.
Raccolto limitato e stagionale.
Il Farmer non effettua spedizioni (per il momento) nel Paese selezionato:  Stati Uniti
Seleziona le dimensioni della tua scatola
2.5 kg (Non disponibile)
2.5 kg (Non disponibile)
1 kg (Non disponibile)
Specifiche
Contenuto della scatola: 1 scatola contiene 2.5kg di noci sgusciate
Varietà: Chandler
Scatola grande: 5 x Noci sgusciate (sacchetti sottovuoto da 500 gr ciascuno)
Scatola piccola: 2 x Noci sgusciate (sacchetti sottovuoto da 500 gr ciascuno)
Rotonde; guscio marrone, mediamente rugoso e più sottile rispetto ad altre varietà; gherigli bianchi ricoperti da una sottile pellicina marrone; sapore dolce
Coltivazione in conversione all'agricoltura biologica dal 2019
Un sacchetto contiene circa 250 gr di noci a metà, 200 gr di noci in quarti e 50 gr di pezzetti sfusi
Puoi mangiarle a merenda o per fare uno spuntino sfizioso; le noci in quarti sono perfette da aggiungere a yoghurt, insalate o granola; oltre ad essere deliziose, ti danno anche la carica necessaria per affrontare la giornata
Noci confezionate si conservano per un anno, mentre quelle aperte vanno consumate preferibilmente nel giro di 60 giorni
seal icon
Guardiano dell'ambiente
seal icon
In conversione al biologico
seal icon
Agricoltore 360
seal icon
Agricoltore giovane
seal icon
Azienda familiare
seal icon
Accetta visite
seal icon
Analisi aggiuntive
Iván Ruiz Grau
Sono Iván e rappresento la terza generazione di agricoltori della mia famiglia. I miei antenati iniziarono con la coltivazione dei meli fino ad arrivare ai noci più di 20 anni fa. Quando ero piccolo adoravo trascorrere del tempo nei campi con mio nonno e durante le vacanze estive aiutavo come potevo. Mio nonno è stato ed è tutt’oggi la mia guida, mi ha sempre appoggiato e incoraggiato a sperimentare con nuove pratiche ed essere pioniero in molti ambiti, come ad esempio la conversione all’agricoltura biologica nella nostra area. Oggi mio nonno continua a tenere un occhio sull’azienda e a supportarci. Mi ha anche incoraggiato a continuare con l’attività di famiglia e ad approfondire la mia passione per la natura e, soprattutto, è stata la mia ancora di salvezza negli anni buoi che sono seguiti alla perdita di mio papà. Ad oggi, nonostante le difficoltà ed i problemi finanziari che può avere una persona giovane che si trova a gestire un’azienda di queste dimensioni, sono felice ed apprezzo il mio lavoro quotidiano. Mi piace osservare l’evoluzione dei campi e il processo di crescita delle noci. Passeggiare tra gli alberi ascoltando i suoni degli insetti e il canto degli uccelli mi fa capire che stiamo contribuendo al benessere del nostro pianeta. AL momento il mio compito e motivazione principale è quello di espandere la marca, i nostri valori ed un modello di agricoltura sostenibile ad altri agricoltori che si occupano della stessa coltivazione. Le nostre giornate variano molto in base al periodo dell’anno in cui ci troviamo. In linea generale, Pepo si occupa della produzione e del magazzino, mentre Roc, Viorel e Gora seguono le sue indicazioni; Miriam è la responsabile dell’amministrazione e Núria organizza le comunicazioni. Qualche anno fa avevo in mente di avviare un progetto simile a quello di CrowdFarming, ma era difficile trovare il tempo per organizzarlo e metterlo in marcia alla perfezione. Perciò, quando ho scoperto CrowdFarming non ci ho pensato due volte a mettermi in contatto per chiedere di far parte del progetto. Credo che il futuro dell’agricoltura sostenibile e di prossimità dipenda esclusivamente da piattaforme come CrowdFarming, dato che permette all’agricoltore di evitare le alte e spropositate commissioni richieste dagli intermediari, e quindi di poter investire le risorse nell’agricoltura e nell’ecologia. Dall’altro lato, il consumatore forse ne trae ancora più vantaggi perché così può conoscere ciò che consuma, le sue origini e la sua storia. In definitiva tutti vincono: l’agricoltore, il consumatore e la squadra di CrowdFarming.
Nouca
Nouca include vari appezzamenti di terreno che si trovano a Lleida (Catalogna) ed il nome vuole unire il prodotto alla terra in cui cresce: “Nou” (noce) + “Ca” (Catalogna). La nostra azienda principale si chiama La Plana e si trova vicino al fiume Segre, in prossimità del Mar Mediterraneo e a 80km dai Pirenei catalani. Si tratta di un luogo ideale per la coltivazione dei noci, dato che d’inverno il freddo accompagna il loro riposo stagione e in primavera le piogge sono abbondanti. L’agricoltura ci accompagna da tre generazioni, partendo dai meli per arrivare ai noci circa 20 anni fa per via della caduta dei prezzi della frutta. Il noce ci ha affascinato fin dal principio e la sua coltivazione ci incuriosiva, oltre ad essere un’opzione per diversificare la nostra produzione e tamponare le conseguenze di possibili imprevisti o infestazioni. Al momento coltiviamo circa 10 ettari di alberi da frutto, tra cui meli delle varietà Granny Smith, Golden Reinders e Gala Buckeye e 22 ettari di noci della varietà Chandler. Ci troviamo a 275 m sul livello del mare, in un’area ricca di acqua sotterranea molto vicina alla superficie del terreno (circa 2 m), il che ci permette di poter fare affidamento su un pozzo per l’irrigazione dei nostri alberi. Tuttavia, come ben sappiamo, l’acqua è un bene scarso, quindi per non consumare nemmeno una goccia abbiamo installato un sistema di irrigazione per microaspersione che, attraverso apposite sonde, somministra l’acqua necessaria ad ogni albero sulla base del suo stato fenologico. En 2019 abbiamo iniziato il processo per ricevere la certificazione di agricoltura biologica e da allora coltiviamo seguendo le norme corrispondenti. Nella nostra area l’allevamento ha una grande importanza economica e noi contribuiamo a ridurne i residui usando il letame di allevamenti biologici vicini come fertilizzante, il che ha l’ulteriore vantaggio di permetterci di non ricorrere a fertilizzanti o pesticidi artificiali. La nostra gestione biologica si basa sulla prevenzione delle infestazioni, carenze o malattie. Apportiamo generosamente letame che mescoliamo con gusci, bucce o noci in cattivo stato e reintegriamo al suolo l’erba tritata o i resti della potatura in modo da non generare residui. Inoltre, per avere un suolo vivo e pieno di microrganismi benefici aggiungiamo fertilizzanti bio fatti da noi pieni di microrganismi e minerali, e facciamo esami del suolo periodici per controllarne lo stato. Il nostro ciclo produttivo inizia con la potatura in inverno, poi seguono la crescita vegetativa, la fioritura, la formazione e maturazione del frutto, la raccolta e la campagna di vendita. La raccolta è uno dei nostri momenti preferiti e ci rendiamo se i frutti sono maturi o meno rompendo il pericarpo (il guscio esterno verde): tutto ciò avviene di solito tra settembre e ottobre. Dopo la rottura del pericarpo le noci iniziano a cadere a terra formando una preziosa coperta, e quando le noci cadute ammontano a circa il 50% del totale iniziamo la campagna di raccolta vera e propria. COn l’aiuto del trattore scuotiamo l’albero per far cadere anche il resto delle noci e con getti d’aria tra i filari spostiamo le noci ai lati, in modo che possano essere raccolte, inserite nei cassoni dei trattori e portate nel nostro centro di lavorazione, dove le secchiamo e confezioniamo. Facciamo un controllo di qualità immediato per assicurarci dell’assenza di insetti e funghi, ridurre gli sprechi e garantire la massima qualità ed il miglior sapore. Per fare tutto ciò ci aiutano persone che vivono nelle vicinanze e siamo una squadra giovane la cui età media è di circa 40 anni (siamo io, Pepo, Roc, Gora, Miriam, Viroel, Nuria e Iván). Durante la raccolta e la lavorazione assumiamo circa altre 10 persone che ci aiutino a mantenere alti gli standard di qualità. Tutti i dipendenti hanno un contratto regolare e ci atteniamo sempre alle regole perché scommettiamo sul capitale umano. Collaboriamo anche con un’associazione di persone disabili che si trova ad Acudam, il comune di fianco, e che ci aiuta a confezionare gran parte delle noci che distribuiamo. Non meno importante è la presenza di mio nonno Josep Maria (74 anni), che ogni giorno passeggia nei campi con i suoi due cani Bruno e Duc per verificare che tutto fili liscio e darci la sua indispensabile approvazione, che si basa su un’esperienza di più di 60 anni.
Informazioni tecniche
Indirizzo
Nouca, Golmés, ES
Altitudine
275 m
La Squadra
2 donne e 5 uomini
Dimensione
22 ettari
Tecniche di coltivazione
Agricoltura biologica
Sistema d’irrigazione
Microaspersione
Domande frequenti
Che impatto genera il mio acquisto?
Come viaggia il mio ordine?
Che garanzia di acquisto ho?
Quali vantaggi ottengo acquistando direttamente dall'agricoltore?
vs: 0.54.2_20221003_093337