Marmellate biologiche a base di frutti tropicali dell'azienda agricola Los Cordoba

2,20 kg/scatola

Marmellate biologiche a base di frutti tropicali dell'azienda agricola Los Cordoba

2,20 kg/scatola

Acquista direttamente dal produttore. Nessun Intermediario.
Raccolto limitato e stagionale.
Il Farmer non effettua spedizioni (per il momento) nel Paese selezionato:  Stati Uniti
Specifiche
Contenuto della scatola: 1 scatola contiene 2.2kg di confetture biologiche a base di frutti tropicali
Varietà: Cirimoia, mango, guava, papaya e frutto della passione
3x vasetti di marmellata di mango, 2x vasetti di marmellata di guava, 1x vasetto di marmellata di cirimoia, 1x vasetto di marmellata di mango e frutto della passione, 1x vasetto di marmellata di papaya (vasetti da 275g)
Le nostre confetture hanno un sapore unico e intenso: puoi utilizzarle sia da spalmare sul pane o nei croissant a colazione, sia per realizzare dolci dal sapore esotico e tropicale.
Le confetture contengono più del 70% di frutta. Sono un prodotto naturale e non contengono conservanti o coloranti artificiali. Sono realizzate con frutta fresca di stagione appena raccolta.
Coltivazione biologica certificata dal marchio europeo per l'Agricoltura Biologica dal 2002
Una volta aperte, consumale il prima possibile e conservale in frigorifero a una temperatura compresa tra 3 e 7°C. Da chiuse, hanno un periodo di consumo consigliato compreso tra i 6 e i 18 mesi, a seconda della varietà.
seal icon
Guardiano dell'ambiente
seal icon
Agricoltore 360
seal icon
Niente plastica
seal icon
Biologico
seal icon
Piccolo agricoltore
seal icon
Azienda familiare
seal icon
Accetta visite
Monica Sandra Gozálvez
Sono Mónica Sandra Gozálvez, maestra della marmellata e ingegnere agrario. Sono originaria dell'Argentina, dove ero professoressa di materie relative alle colture industriali presso l'Università di Jujuy. All'inizio degli anni 2000, mentre insegnavo in Argentina e prestavo consulenza agli agricoltori, conobbi quello che sarebbe diventato mio marito: Alberto de Córdoba, proprietario dell'azienda agricola Los Córdoba, che a quel tempo lavorava come ingegnere agronomo di canna da zucchero a Tucumán. Il pomeriggio ci incontravamo come studenti di un master che frequentavamo entrambi e quando terminammo di studiare dovemmo scegliere: Spagna o Argentina. Il destino mi ha portato in Spagna, dove ho frequentato un master in Tecnologie Alimentari e ho avviato questo progetto. Mio marito ricorda come ha dato vita a questa azienda agricola insieme a suo papà, il quale era matematico ed amava profondamente la campagna. Uno dei loro primi progetti è stato quello di installare i gocciolatoi per l'irrigazione, per essere più efficienti nel consumo di acqua. Ad Alberto, infatti, è piaciuta così tanto questa fase della sua vita che da lì è nata la sua vocazione di diventare agronomo. Produciamo da sempre in modo sostenibile, biologico e rispettoso dell'ambiente. Parte della sostenibilità comprende evitare lo spreco alimentare: abbiamo iniziato ad utilizzare la frutta che non poteva essere commercializzata attraverso i canali convenzionali per realizzare altri prodotti come confetture, frutta sciroppata o frutta per le gelaterie. Spedire i nostri prodotti direttamente dall'azienda agricola al consumatore finale, evitando quanti più intermediari possibile, fa parte della nostra filosofia. CrowdFarming ci permette di raggiungere direttamente più consumatori di più paesi, con i quali condividiamo tutti i nostri valori produttivi.
Azienda agricola Los Córdoba
L'azienda agricola dove si coltiva la frutta e si producono le marmellate è conosciuta nella zona con il nome di "Los Córdoba", che deriva dalla famiglia Córdoba, proprietaria dell'azienda da più di 100 anni. Si trova nella zona conosciuta come Río Seco Bajo, infatti confina con il fiume omonimo, il quale è pieno d'acqua solo quando piove. L'intera area è dedicata alla coltivazione di frutti tropicali. Fortunatamente, la maggior parte dei nostri vicini pratica un'agricoltura sostenibile e rispettosa dell'ambiente. Quando ci fu il cambio generazionale che determinò il passaggio della proprietà dell'azienda a mio marito, questa veniva gestita come attività agricola complementare: si coltivava e si vendeva frutta, senza valorizzare la grande diversità dei prodotti coltivati. La situazione è cambiata 10 anni fa, quando abbiamo avviato il progetto di produzione di marmellate tropicali artigianali. Io stessa ho sviluppato l'idea grazie alle mie conoscenze nel settore alimentare e siamo riusciti a sfruttare al massimo le potenzialità dell'azienda agricola. Tutte queste specie di alberi da frutto hanno bisogno, in misura maggiore o minore, di acqua per l'irrigazione in alcuni periodi dell'anno. La piovosità media annua nella zona è di circa 450 mm e in estate non piove. Per irrigare abbiamo un pozzo registrato, con una pompa per convogliare l'acqua in un bacino situato nella parte alta dell'azienda. Dal bacino irrighiamo per gravità l'intera azienda agricola con un sistema di irrigazione localizzata per non sprecare acqua. Le temperature della zona sono abbastanza miti da permettere a questi alberi da frutto tropicali di passare l'inverno senza grossi problemi, fatta eccezione per le papaie che soffrono anche con inverni miti, senza però morire. Concimiamo le nostre piante in base alle analisi fogliari e del suolo, per fornire loro solo ciò di cui hanno bisogno. Generalmente sopperiamo alle loro esigenze con diverse tipologie di letame o con concimi organici fosforici e potassici certificati come biologici, che sono essenzialmente rocce frantumate che contengono questi elementi. Quando si tratta di combattere parassiti e malattie, teniamo conto del fatto che non tutti gli insetti e i microrganismi sono dannosi. Utilizziamo metodi che combattono il "cattivo" e rispettano il "buono", come per esempio: uso di trappole a feromoni che combattono il moscerino della frutta; lotta biologica con gli acari, che attaccano solo vari insetti dannosi; uso di olio per combattere le cocciniglie, ecc. Siamo in tre a prenderci cura dell'azienda: Antonio, il nostro bracciante agricolo, Alberto, mio marito, ed io. Non siamo comunque soli: spesso ci accompagnano animali, come ad esempio i camaleonti! Si tratta di una specie diffusa e non ci sorprende trovarla quando andiamo a raccogliere la frutta. Antonio lavora con noi da prima dell'inizio di questo progetto, infatti lavorava già con la generazione precedente. È originario di una zona di Almuñécar chiamata Gelibra e ha dedicato tutta la sua vita alla campagna. Dice sempre di essere nato sotto un avocado! Inoltre dice di essere felice di lavorare in un'azienda agricola dove non vengono utilizzati pesticidi e dev'essere per questo che lavora da così tanti anni esclusivamente con la famiglia. Combina il lavoro di bracciante agricolo, al quale contribuisce secondo l'accordo collettivo dei braccianti, con il lavoro nella sua piccola azienda agricola a Gelibra. Nei giorni della raccolta dobbiamo incorporare uno o due braccianti in più per alcune settimane e Antonio si occupa di cercarli tra i suoi amici, per sentirsi a suo agio con le persone che lavorano con lui. Durante la raccolta i frutti più belli vengono selezionati per la vendita, mentre gli scarti, i frutti danneggiati, deformati, macchiati o che hanno qualche difetto estetico (ma che conservano senza dubbio tutto il loro sapore) li destiniamo alla nostra industria artigianale. Mi occupo della trasformazione di questi frutti in marmellate, che produciamo in un piccolo casale di circa 60m2 situato nella stessa azienda agricola, dove dispongo di tutti i macchinari necessari per la lavorazione. Nonostante le sue piccole dimensioni, è certificato biologico dal comitato andaluso per l'Agricoltura Biologica. Dispone inoltre del certificato sanitario, che garantisce la salubrità del prodotto finale ottenuto. Sia nell'industria che nella parte agricola si generano sottoprodotti che vengono riutilizzati nella stessa azienda agricola per ottenere un ciclo che sia il più chiuso possibile. I resti della potatura, che la maggior parte degli agricoltori bruciano, con il conseguente inquinamento dell'aria e la perdita di fertilità del suolo, qui li incorporiamo nel terreno. Li tritiamo insieme alle erbacce con un potente decespugliatore, così riusciamo a migliorare il livello di materia organica nel suolo e la sua fertilità. Anche i rifiuti industriali, fondamentalmente bucce e semi, vengono incorporati nel terreno allo stesso scopo.
Informazioni tecniche
Indirizzo
Azienda agricola Los Córdoba, Almuñécar, ES
Altitudine
30m
La Squadra
1 donna e 1 uomini
Dimensione
2ha
Tecniche di coltivazione
Agricoltura biologica
Sistema d’irrigazione
Irrigazione a goccia
Domande frequenti
Che impatto genera il mio acquisto?
Come viaggia il mio ordine?
Che garanzia di acquisto ho?
Quali vantaggi ottengo acquistando direttamente dall'agricoltore?
vs: 0.54.2_20221003_093337