prugne secche biologiche
Ferme du Lacay

prugne secche biologiche

Il Farmer non effettua spedizioni (per il momento) nel Paese selezionato:  Stati Uniti
Vedi altri progetti
Informazioni
Storia
Il progetto

Adotta un prugno dell'azienda agricola "Ferme du Lacay" che si trova a Penne d’Agenais (Francia) e ricevi il tuo raccolto a casa sotto forma di prugne secche biologiche. Aurélien si prenderà cura della tua adozione e ne scatterà una foto. Dal tuo account puoi anche scaricare un certificato di adozione e, se vuoi, puoi programmare una visita all'azienda agricola. Non c'è alcun obbligo di permanenza: una volta ricevuto il prodotto e valutata l'esperienza, puoi decidere se rinnovare la tua adozione o meno.

seal icon
Guardiano dell'ambiente
seal icon
Contadino esperto
seal icon
Prodotto con radici
seal icon
Agricoltore 360
seal icon
Nuova piantagione
seal icon
Nessun pesticida
seal icon
Biologico
seal icon
Agricoltore giovane
seal icon
Piccolo agricoltore
seal icon
Azienda familiare
seal icon
Accetta visite
Cosa adotti?

Adotterai un prugno della nostra azienda agricola che si trova a Penne d’Agenais (Francia). Coltivazione biologica certificata dal marchio dell'Unione Europea per l'Agricoltura Biologica dal 2013. La prugna è arrivata dalla Cina attraverso la Via della Seta e furono i monaci dell'Abbazia di Clairac (nei pressi di Agen, nel sud-ovest della Francia) ad incrociare le prugne autoctone con piante di susine portate dalla Siria, creando così una nuova varietà di prugna chiamata "prunier d'Ente" (in francese antico "enter" significava "innesto"). Essiccando al sole i frutti di questo albero, ottennero le prime prugne di Agen. Siamo coltivatori di prugne dal 1937: la tradizione è passata di padre in figlio e ora ho l'onore di produrre questa prugna dolce e succosa che, dopo aver passato 16 ore in forno a 72 ºC, risulta impeccabile e naturalmente buona. I pruneti che si trovano nei dintorni dell'azienda agricola sono stati coltivati da mio nonno in agricoltura sostenibile fin dall'inizio. Per continuare con questo approccio che mira alla qualità, il 5 maggio 2010 ho deciso di varcare una nuova soglia: l'agricoltura biologica. Nella coltivazione delle prugne, l'agricoltura biologica permette di trattare meno e solo con prodotti naturali (argilla, poltiglia bordolese, coccinelle…), il che garantisce di ottenere una prugna sana senza prodotti chimici artificiali. Abbiamo ricevuto la certificazione ufficiale di agricoltura biologica il 5 maggio 2013, dopo 3 anni di conversione. I miei prodotti vengono elaborati in azienda, in un laboratorio che rispetta le norme igieniche vigenti e che è certificato da Ecocert: qui lavoriamo le prugne secondo le ricette della bisnonna di famiglia. Inoltre, tutte le nostre prugne biologiche di Agen hanno la denominazione "mi-cuit" (semicotte) e sono certificate IGP: * Pruneau d'Agen bio mi-cuit certifica che si tratta di una prugna naturale, messa direttamente in un sacchetto e pastorizzata per essere conservata naturalmente. Pertanto, ha un sapore migliore e fornisce più vitamine di una prugna secca reidratata con acqua (ossia il 95% delle prugne di Agen vendute sul mercato). * Indicazione Geografica Protetta è un marchio di identificazione dell'Unione Europea che designa prodotti la cui qualità o reputazione è legata al luogo di produzione, elaborazione o preparazione, ma i cui ingredienti non sono necessariamente originari di quella zona geografica. Un prugno d'Ente produce circa 25 kg di prugne per albero ed ha ha una vita produttiva di circa 50 anni. Finché tu vorrai e noi potremo continuare a prendercene cura, potrai rinnovare la tua adozione anno dopo anno. Se la tua prugno muore, la sostituiremo senza costi aggiuntivi, garantendoti la spedizione del raccolto di altri alberi. Ogni prugno sarà adottata da 2 CrowdFarmer che riceveranno una scatola con 2.625 kg di prugne secche biologiche.

Che cosa ricevi?

Ogni stagione ti invieremo una scatola contenente: 1 x __Prugne biologiche Agen semi cotte per cucinare__ (sacchetto da 1kg) * Dimensioni grandi: 500gr corrispondono a 55/66 frutti * Vengono generalmente usate in cucina: si gonfiano leggermente mantenendo la loro forma, rimangono dolci ed assorbono il sugo e il sapore delle tue preparazioni 3 x __Prugne biologiche Agen disossate__ (sacchetti da 375g) * Dimensioni: 500gr corrispondono a 44/55 frutti * Pratiche e buone: si mangiano come se fossero caramelle; ideali come snack e per l'alimentazione degli atleti * Senza nocciolo 1 x __Prugne biologiche Agen "autentiche"__ (sacchetto da 500g) * Dimensioni: 500gr corrispondono a 33/44 frutti * Le autentiche prugne: molto carnose e saporite * Le più apprezzate per le loro caratteristiche * Naturalmente delicate e dolci Tutte le prugne si possono conservare nel loro sacchetto per un anno; una volta aperto, trasferiscile in un contenitore ermetico e conservale in frigorifero per un massimo di 2 mesi Sono tutte delicate, senza zucchero e conservanti. Sono prugne naturali così buone che ti verrà voglia di mangiarle mentre fai sport o di usarle nelle tue ricette.

Quando lo ricevi?

Durante il processo di acquisto puoi scegliere una delle date che il Farmer propone per ricevere la tua scatola. La raccolta viene generalmente effettuata dal 15 agosto al 15 settembre, momento in cui la prugna raggiunge la maturità necessaria per ottenere una buona prugna secca. Quando alcune prugne iniziano a cadere vuol dire che hanno raggiunto il loro massimo grado di maturità: questo è il segnale per controllare con un rifrattometro (strumento che misura il livello zuccherino) se la prugna raggiunge i 35 gradi Brix e decidere quando raccoglierle per ottenere la migliore prugna possibile in termini di sapore e zuccheri.

Perché adottare?
Scopri da chi, come e dove viene prodotto il tuo cibo. Acquista il tuo cibo in modo consapevole, diretto e coerente.
Acquistare senza intermediari permette al produttore di ottenere prezzi migliori. Ciò contribuisce a creare posti di lavoro e condizioni sociali migliori negli ambienti rurali.
Quando adotti qualcosa permetti al produttore di assicurarsi la vendita a un prezzo fisso e di produrre su richiesta. In questo modo è anche possibile evitare lo spreco di cibo che viene coltivato senza essere venduto.
Sostieni i coltivatori che si battono per l'utilizzo di imballaggi e pratiche di coltivazione rispettosi dell'ambiente.
vs: 0.54.1_20220930_102550