pesto di finocchietto biologico
Fastuchera

pesto di finocchietto biologico

Il Farmer non effettua spedizioni (per il momento) nel Paese selezionato:  Stati Uniti
Vedi altri progetti
Informazioni
Storia
Il progetto

Adotta 25m² di un campo di finocchietto selvatico dell'azienda agricola "Fastuchera" che si trova a Cammarata (Italia) e ricevi il tuo raccolto a casa sotto forma di pesto di finocchietto biologico. Nicola si prenderà cura della tua adozione e ne scatterà una foto. Dal tuo account puoi anche scaricare un certificato di adozione e, se vuoi, puoi programmare una visita all'azienda agricola. Non c'è alcun obbligo di permanenza: nonostante la tua adozione venga rinnovata automaticamente, ne sarai sempre informato in anticipo e potrai decidere di cancellarla in qualunque momento purchè la preparazione non sia ancora cominciata.

seal icon
Guardiano dell'ambiente
seal icon
Niente plastica
seal icon
Biologico
seal icon
Piccolo agricoltore
seal icon
Azienda familiare
seal icon
Accetta visite
seal icon
Analisi aggiuntive
Cosa adotti?

Adotterai 25m² di un campo di finocchietto selvatico della nostra azienda agricola che si trova a Cammarata (Italia) . Coltivazione biologica certificata dal marchio dell'Unione Europea per l'Agricoltura Biologica dal 2011. Il finocchietto selvatico è l’ingrediente fondamentale del pesto alla siciliana. Nella cultura siciliana rappresenta il simbolo dell'agricoltura povera e della cucina genuina, dato che racchiude tutto il profumo e la storia di questa terra. Il finocchietto selvatico (*Foeniculum vulgare*) appartiene alla famiglia delle Apiaceae ed è una pianta spontanea. Il progetto di realizzare un pesto di finocchietto selvatico, più che essere legato alla produzione di un campo coltivato, nasce dalla raccolta di queste piante spontanee che crescono nei terreni non lavorati dell’azienda, in particolare in quelle aree in cui abbiamo scelto di non effettuare lavorazioni agricole con mezzi meccanici con l’obiettivo di preservare o di creare nuovi ambienti naturali. Il principale appezzamento in cui viene raccolto il finocchietto e da cui provengono anche gli ingredienti secondari del pesto (le olive per la produzione di olio extravergine di oliva e le mandorle) si trova in un’area naturalistica all’interno di un sito di interesse comunitario (SIC) della rete europea Natura 2000, mentre il secondo è rappresentato da una scarpata estesa più di un ettaro che vorremmo rinaturalizzare con la creazione di un bosco. Il pesto di finocchietto selvatico è un prodotto a bassissimo impatto ambientale, nato da una coltura perenne che non necessita di irrigazioni e lavorazioni meccaniche, originato da una pianta che ospita e attira diversi insetti benefici per le nostre colture e che, con la sua fioritura tardiva di inizio autunno, assume un ruolo cruciale per le scorte invernali delle api. Il pesto, infine, è un prodotto anche sociale: la sua preparazione avviene in un laboratorio certificato biologico che si trova all’interno di un carcere, gestito da una Cooperativa Sociale che si occupa del reinserimento lavorativo dei detenuti. Il campo di finocchietto selvatico ha una vita produttiva di 1 anno. Finché tu vorrai e noi potremo continuare a prendercene cura, potrai rinnovare la tua adozione anno dopo anno. Se il tuo campo di finocchietto muore, la sostituiremo senza costi aggiuntivi, garantendo la spedizione del raccolto di altre piantine. Ogni campo di finocchietto selvatico produce una media di 0.76kg di pesto di finocchietto biologico per ogni stagione.

Che cosa ricevi?

Ogni stagione ti invieremo una scatola con: 4 x __Pesto di finocchietto selvatico biologico__ (190 g, vasetti di vetro) Il finocchietto selvatico è una verdura spontanea molto apprezzata in Sicilia (e più in generale nei paesi del Mediterraneo) e viene adoperato in varie ricette tradizionali, sia come ingrediente principale che come aroma in minestre, sughi o piatti a base di legumi. Gli ingredienti sono i seguenti: finocchietto selvatico 70%, olio extravergine di oliva 20%, mandorle, aglio fresco, aceto di mele bio, sale marino. L’olio extravergine di oliva e le mandorle biologiche utilizzate vengono coltivate da noi. Il pesto ha una consistenza cremosa e un forte profumo di finocchietto selvatico. Puoi usarlo per condire la pasta o preparare bruschette, perfetto anche per accompagnare piatti di carne o pesce, si può aggiungere alla pizza, ai tuoi risotti o per dare un tocco unico ai minestroni. Conservando i vasetti chiusi in un luogo asciutto, fresco (tra 18 e 20°C) e lontano dalla luce diretta del sole il pesto manterrà le sue caratteristiche per massimo 24 mesi; una volta aperto il vasetto, coprire il pesto rimasto con uno strato di olio e conservarlo in frigorifero dai 7 ai 10 giorni. Sia la lista degli ingredienti che le informazioni sugli allergeni possono essere scaricate in "Analisi Aggiuntive".

Quando lo ricevi?

Il finocchietto viene raccolto a marzo. Considerando i tempi di lavorazione del pesto e l’invasettamento, potremo inviartelo a maggio.

Perché adottare?
Scopri da chi, come e dove viene prodotto il tuo cibo. Acquista il tuo cibo in modo consapevole, diretto e coerente.
Acquistare senza intermediari permette al produttore di ottenere prezzi migliori. Ciò contribuisce a creare posti di lavoro e condizioni sociali migliori negli ambienti rurali.
Quando adotti qualcosa permetti al produttore di assicurarsi la vendita a un prezzo fisso e di produrre su richiesta. In questo modo è anche possibile evitare lo spreco di cibo che viene coltivato senza essere venduto.
Sostieni i coltivatori che si battono per l'utilizzo di imballaggi e pratiche di coltivazione rispettosi dell'ambiente.
version: 0.73.0_20221201_170906