Mandorle con buccia di Doña Marina

3,00 kg/scatola

Mandorle con buccia di Doña Marina

3,00 kg/scatola

Acquista direttamente dal produttore. Nessun Intermediario.
Raccolto limitato e stagionale.
Il Farmer non effettua spedizioni (per il momento) nel Paese selezionato:  Stati Uniti
Specifiche
Contenuto della scatola: 1 scatola contiene 3kg di mandorle con buccia
Varietà: Vairo e Lauranne
Mandorle con buccia (sacco di cotone da 3kg): mix delle varietà Vairo e Lauranne: sapore intenso, croccanti ed aromatiche; perfette sia crude che tostate, ma anche da tritare per la preparazione di dolci o altre ricette
Coltivazione in conversione all'agricoltura biologica dal 2020
Per mantenere il sapore e la consistenza croccante consigliamo di conservarle a una temperatura inferiore ai 25ºC e lontano da fonti dirette di luce
seal icon
In conversione al biologico
seal icon
Raccolto personalizzato
seal icon
Niente plastica
seal icon
Agricoltore giovane
seal icon
Piccolo agricoltore
seal icon
Azienda familiare
seal icon
Accetta visite
Pedro Liñán
Quali sensazioni associ al sentirti a casa? Fin da piccolo mi univo ai pastori di notte e dormivamo con le pecore in mezzo ai campi, sotto un cielo pieno di stelle. Sono esperienze che ti connettono alla terra, che tu lo voglia o no. Il mio percorso finora è stato lineare e divertente. Ci ho messo un po’ per riconnettermi ed è stato un processo che ha avuto bisogno di tempo: sono cresciuto, mi sono trasferito, ho viaggiato e imparato molte cose, ho suonato la chitarra ed ho ballato (male)... il tutto senza rendermi conto che in realtà volevo fare l’agricoltore. Ho terminato i miei studi di agronomia in Francia dopo aver fatto un po’ di cambi di carriera ed ho lavorato in varie aziende in Spagna e Germania avvicinandomi sempre di più all’agricoltura. Durante questo percorso ho anche conosciuto la mia ragazza, Antonia, che lavora come Farmer Analyst in CrowdFarming (probabilmente l’avrai vista in foto o video). Grazie al nostro rapporto ho potuto seguire da vicino l’evoluzione di CrowdFarming e conoscere molti membri di questa squadra fantastica. Alla fine, anche io mi sono unito alla famiglia CrowdFarming e sono davvero contento. La mia testa pullula di idee che vogliono concretizzarsi. Lavorare in azienda e vedere concretamente come può migliorare è ciò che mi motiva di più, dato che la mia passione sorge qui. Sogno di recuperare la vitalità dei nostri terreni e di produrre alimenti in modo sostenibile, concentrandomi sulla rigenerazione dell’ambiente circostante, il reintegro di nutrienti nel suolo e la creazione di posti lavoro nelle zone rurali. Ovviamente sono obiettivi che hanno bisogno di molto lavoro e soprattutto della collaborazione di tutti i membri della famiglia, dato che ognuno ha la sua parte di responsabilità nei vari progetti ed attività. Mio zio Agustín è il responsabile dei mandorli e fa questo lavoro da molti anni, cercando sempre nuovi metodi per migliorare i metodi di produzione e controllando che tutto sia in regola fin nei minimi dettagli. Io invece di occupo della parte commerciale e dipendo da lui per quanto riguarda la gestione della piantagione. La vita mediterranea a volta è difficile, ma è senza dubbio meravigliosa e voglio fartela “assaggiare” portandotela direttamente a casa. Voglio farti conoscere da dove vengono gli alimenti che consumi e come vengono prodotti. Io ho adottato una vacca in Germania e un albero di mango a Málaga e sono già andato a fare visita alle mie adozioni e a conoscere gli agricoltori. CrowdFarming mi connette ad altri posti e culture e mi permette di avvicinarmi al mondo dell’agricoltura. Unisciti alla nostra famiglia adottando un mandorlo di Doña Marina!
Doña Marina
Immagina un'azienda agricola che è anche un paese: Doña Marina, prima della meccanizzazione del lavoro agricolo, dava occupazione a molte persone della zona ed erano così tante che c'era una scuola per i bambini, un fabbro, un falegname, un forno: era un vero e proprio paesino! Gli inizi di Doña Marina risalgono a più di 300 fa ed è sempre appartenuta alla nostra famiglia. Molte persone ci chiedono le origini del nome, ma si tratta di un'informazione che non abbiamo. Ci sono varie storie, ma nessuna è chiara, quindi manteniamo il beneficio del dubbio e lasciamo spazio alla fantasia. Ci troviamo in Andalucia, a nord di Granada, a 1100 metri sul livello del mare e siamo circondati da montagne: Sierra Nevada, Arana, Baza, Cazorla e Mágina. É un paesaggio incredibile che ha molte zone protette e un parco nazionale vicino. Ti consigliamo di non perdertelo, soprattutto quando le montagne sono imbiancate dalla neve! La maggior parte di questa zona è coltivata a cereali e ulivi, ma ci sono anche piantagioni di mandorli e alberi da frutto e coltivazioni di erbe aromatiche come la lavanda. Non mancano le aree naturali in cui la fauna selvatica fa da protagonista: volpi, conigli, cinghiali che trovano rifugio ed acqua nelle varie gole. Per quanto riguarda la flora, qui troviamo soprattutto querce (*Quercus ilex*) e piante aromatiche selvatiche, tanto che mentre cammini ti si riempiono i polmoni dei mille aromi tipici del Mediterraneo. GLi alberi crescono con l'acqua piovana. Non piove molto, circa 500 mm annuali, ma i mandorli sono molto resistenti ed hanno poche esigenze. Siamo consapevoli del fatto che l'acqua è una risorsa limitata e facciamo tutto il possibile per evitarne lo spreco: cerchiamo di migliorare la capacità di assorbimento del suolo ed abbiamo costruito un bacino per accumulare e conservare l'acqua piovana. Per dimostrare il nostro impegno abbiamo anche iniziato il processo di transizione all'agricoltura biologica. Il nostro modello di produzione integra la partecipazione degli animali nei campi. Durante l'autunno e l'inverno (finchè le foglie dei mandorli non cominciano a spuntare) lasciamo pascolare tra gli alberi le pecore che si nutrono dell'erba e producono letame che fa da prezioso nutrimento per il terreno; gli alberi, a loro volta, fanno loro ombra. Oltre al letame che le pecore producono sia nei campi che nella stalla, per fertilizzare (ed anche per riscaldare la nostra casa) utilizziamo anche i resti della potatura e del raccolto che compostiamo e spargiamo nelle zone che ne hanno particolarmente bisogno. Qui non buttiamo via nulla! Tra i filari degli alberi lasciamo crescere erbe aromatiche autoctone, come ad esempio rosmarino, timo e santolina che forniscono cibo e rifugio a molti insetti. Ogni anno ospitiamo un apicoltore e le sue api che ci aiutano ad impollinare i nostri alberi approfittando dei fiori che abbondano nel periodo primaverile. Il progetto viene gestito da mio zio Agustín e da me e possiamo anche contare sull'aiuto di vari dipendenti, famigliari, pastori... Conosciamo e frequentiamo tutti l'azienda da molti anni e ognuno si dedica al lavoro che sa fare meglio. La nostra regione dipende al 100% dall'agricoltura e vogliamo fare in modo che il nostro progetto cresca per generare più ricchezza e modelli di agricoltura sostenibile.
Informazioni tecniche
Indirizzo
Doña Marina, Guadahortuna, ES
Altitudine
1.125 m
La Squadra
1 donna e 3 uomini
Dimensione
150 ettari
Tecniche di coltivazione
Coltivazione in conversione all'agricoltura biologica
Sistema d’irrigazione
Coltivazione a secco
Domande frequenti
Che impatto genera il mio acquisto?
Come viaggia il mio ordine?
Che garanzia di acquisto ho?
Quali vantaggi ottengo acquistando direttamente dall'agricoltore?
vs: 0.55.0_20221004_103745