Olio extravergine di oliva di Campillo de Júlia

5,00 l/scatola

Olio extravergine di oliva di Campillo de Júlia

5,00 l/scatola

Acquista direttamente dal produttore. Nessun Intermediario.
Raccolto limitato e stagionale.
Il Farmer non effettua spedizioni (per il momento) nel Paese selezionato:  Stati Uniti
Specifiche
Contenuto della scatola: 1 scatola contiene 5l di Olio extravergine di oliva biologico
Varietà: Arbequina
Contenuto della scatola grande: 2 x Olio EVO biologico (latta da 2,5l)
Olio fresco, dalle note dolci e dal sapore di mandorle verdi, mela e platano, colore verde intenso
Estratto mediante centrifugazione a freddo
Le latte non contengono BPA
Data di scadenza: 18 mesi a partire dalla data di produzione (novembre).
Raccogliamo le olive durante il giorno (tra le 8:00 e 18:00) per non disturbare la fauna che riposa di notte nel nostro uliveto, soprattutto gli uccelli migratori
seal icon
Guardiano dell'ambiente
seal icon
Senza BPA
seal icon
Biologico
seal icon
Energia rinnovabile
seal icon
Agricoltore giovane
seal icon
Azienda familiare
seal icon
Accetta visite
seal icon
Analisi aggiuntive
Gonzalo Úrculo
A 24 anni, senza pensarci troppo, sono salito su un treno che ha attraversato la mia vita: il giardino dei miei nonni aveva bisogno di qualcuno che vi si dedicasse anima e corpo, perché ogni anno andava di male in peggio, quindi ho lasciato il mio lavoro nella logistica, che è sempre stata la mia passione, per indossare degli stivali da campagna e salire su un vecchio trattore Barreiros. Ammetto che non mi ero mai immaginato di diventare un agricoltore, ma dopo pochi mesi passati a svolgere questa professione, ne ero totalmente preso. Credo che l'agricoltura abbia una caratteristica che nessun altro mestiere ha: ti permette di imparare le basi molto velocemente, ma non riuscirai mai a padroneggiarla del tutto. Insieme a mio fratello Gabriel ho iniziato a coltivare i campi e allo stesso tempo abbiamo creato un sito web per vendere direttamente i nostri raccolti. La prima stagione abbiamo avuto pochissimi ordini e abbiamo dovuto continuare a vendere la maggior parte del nostro raccolto a intermediari al di sotto del nostro prezzo di produzione, ma di anno in anno e grazie al passaparola dei nostri "presidenti" (così chiamavamo i nostri clienti) gli ordini aumentarono. Negli anni abbiamo avviato nuove coltivazioni, tra le quali spicca quella degli ulivi. Il grande colpevole della mia passione per la coltivazione degli ulivi è Miguel Abad: oltre ad essere un grande amico, Miguel è un esperto riconosciuto nel mondo dell'olio. Dopo tanti pranzi, visite ad aziende agricole e frantoi, abbiamo finalmente trovato l'occasione che entrambi cercavamo. A Campillo de Júlia vogliamo realizzare il nostro sogno agronomico di creare un'azienda modello nella coltivazione e produzione di olio EVO. Abbiamo tante idee da realizzare, ma dobbiamo avere pazienza e fare le cose con calma: non possiamo fare tutto in una volta. Alcuni dei progetti più grandi sono la costruzione del nostro frantoio e la trasformazione in un'azienda agricola autosufficiente in termini di energia e fertilizzanti.
Campillo de Julia
Júlia era il nome di mia nonna materna, una persona che, nonostante sia stato con lei per meno tempo di quanto avrei voluto, ha segnato molto la mia vita, la mia passione per la gastronomia e il cibo in buona compagnia. Questo bel ricordo è ciò che ha spinto me e mio fratello a ribattezzare questa azienda olivicola "Campillo de Júlia", precedentemente nota come Masía del Campillo. Il 24 gennaio 2020, dopo aver passato un po' di tempo alla ricerca di un terreno per piantare ulivi, abbiamo preso in mano le redini di un uliveto con più di 500 anni di storia. È un'azienda agricola di 116 ettari situata nel comune di Jérica (Castellón), che confina a sud con il bacino idrico del Regajo e a nord con il Parco Naturale della Sierra de Espadán. Parlando con le persone della zona e facendo alcune ricerche, man mano stiamo scoprendo fatti interessanti sulla storia di questa antica fattoria. A partire dal XVI secolo il Campillo de Julia ospitò un monastero di monaci, fu una locanda e negli ultimi decenni del secolo scorso diventò un allevamento di vacche. Una delle cose che ci ha emozionato di più è che attualmente è sul tragitto del Cammino di Santiago, quello che parte da Sagunto, quindi stiamo riabilitando la struttura in pietra per trasformarla in una locanda per i pellegrini o per i CrowdFarmer che hanno adottato un ulivo e vogliono venire a trovarci. Da quando l'abbiamo acquistata all'inizio del 2020, non abbiamo smesso di lavorare e l'azienda ha già un aspetto diverso. In questo breve lasso di tempo abbiamo riabilitato una stalla per farci dormire le 400 pecore che vivono nella fattoria; abbiamo costruito una compostiera dove possiamo produrre il nostro compost biologico per gli ulivi; infine, abbiamo comprato un trattore con gli attrezzi per potare gli ulivi e scaricare il letame. A livello economico siamo riusciti ad acquistare questa azienda olivicola dopo 10 anni di produzione, raccolta e vendita di arance. In questi 10 anni ci sono state annate brutte, buone e normali; c'è da dire che siamo stati fortunati ad avere le annate peggiori, a livello di raccolto, al principio. Per vivere di agricoltura è obbligatorio sviluppare la capacità di risparmiare, soprattutto quando si ha un buon raccolto e si tende a pensare di stare meglio di quanto si stia effettivamente: guardandosi indietro infatti capita spesso che le brutte annate si rivelano essere non così brutte e quelle buone non sono così buone. La prossima grande sfida per il 2022 è la costruzione del frantoio per produrre il nostro olio: è la parte più complessa e a cui stiamo pensando da più tempo. Riutilizzeremo un capannone abbandonato che faceva parte dell'uliveto quando lo abbiamo acquistato e dove in precedenza c'erano dei bovini. Non sarà il più grande frantoio del mondo, né quello con le macchine più moderne, ma cercheremo di renderlo più sostenibile dal punto di vista dei materiali che utilizzeremo per costruirlo, della fonte di energia (solare) e della seconda vita che daremo ai rifiuti che genera (sansa di olive per fare il compost e noccioli per riscaldare gli impianti).
Informazioni tecniche
Indirizzo
Campillo de Julia, Jérica, ES
Altitudine
430 m
La Squadra
10 donne e 12 uomini
Dimensione
115 ettari
Tecniche di coltivazione
Coltivazione in conversione all'agricoltura biologica
Sistema d’irrigazione
Irrigazione a goccia
Domande frequenti
Che impatto genera il mio acquisto?
Come viaggia il mio ordine?
Che garanzia di acquisto ho?
Quali vantaggi ottengo acquistando direttamente dall'agricoltore?
vs: 0.54.1_20220930_102550