Patate biologiche Goldmarie Bioland di Bio Hof Marco Jostmeier

10,00 kg/scatola

Patate biologiche Goldmarie Bioland di Bio Hof Marco Jostmeier

10,00 kg/scatola

Acquista direttamente dal produttore. Nessun Intermediario.
Raccolto limitato e stagionale.
Il Farmer non effettua spedizioni (per il momento) nel Paese selezionato:  Stati Uniti
Specifiche
Contenuto della scatola: 1 scatola contiene 10kg di patate biologiche Goldmarie Bioland
Varietà: Goldmarie
Cerosa e conosciuta per il suo sapore solido e buono
I tubercoli crescono in modo creativo ed hanno svariate forme: ovali, rotondi, a forma di cuore o di banana
Consigliamo di conservarle in un luogo fresco, lontano dalla luce e leggermente ventilato, tra 4 °C e 10 °C. In queste condizioni dureranno 6 mesi
Sono perfette per qualsiasi preparazione, bollite o al forno, in insalate, come contorno o gratinate
seal icon
Guardiano dell'ambiente
seal icon
Agricoltore 360
seal icon
Niente plastica
seal icon
Biologico
seal icon
Agricoltore giovane
seal icon
Accetta visite
Marco Jostmeier
Siamo Marco, Tjorben e Tim e abbiamo costruito la nostra passione per l'agricoltura insieme. Amiamo ciò che facciamo e crediamo che il nostro modo di coltivare rappresenti il futuro dell'agricoltura. Marco ha 25 anni ed è un agricoltore con anima e cuore, tanto che quasi nessuno è coscienzioso tanto quanto lui; ama i campi e gli animali, anche se questi ultimi a volte lo fanno un po' tribolare. Ha sempre saputo che voleva fare l'agricoltore e questo è il motivo per cui insieme al suo migliore amico Tim nel 2015 ha riportato in vita l'azienda agricola di suo prozio, che era inutilizzata da 15 anni. Tim si occupa di ciò a cui Marco è allergico, ossia l'ufficio: organizza le ricevute, si occupa dei pagamenti, si assicura che gli ordini arrivino a destinazione senza problemi, stabilisce contatti e molto altro! Il partner di Marco, Tjorben, si è unito al gruppo nel 2017 ed è il responsabile di marketing, social media e pagina web, ma lo puoi anche trovare nei campi arando tutto il giorno con il trattore o nella stalla prendendosi cura degli animali. Da quando siamo in tre non smettiamo mai di pensare a nuovi progetti per migliorare la nostra azienda, dato che tutti quanti vogliamo allevare in un modo più innovativo rispetto alle altre generazioni: questa è la ragione per cui ci siamo uniti all'Associazione Bioland nell'agosto del 2018 ed abbiamo terminato la nostra conversione all'agricoltura biologica nel 2020. Il processo di conversione ci ha fatto venire altre idee, come ad esempio quella di coinvolgere il consumatore e ridurre la distanza tra di noi. Questa è la ragione per cui svolgiamo il nostro lavoro in modo trasparente e sostenibile e vendiamo direttamente i nostri prodotti. Abbiamo iniziato con amici e famigliari, poi siamo atterrati sui social, dove abbiamo riscontrato un grande interesse nei nostri prodotti ed i metodi di produzione, quindi abbiamo voluto approfondire. Ci siamo uniti a CrowdFarming esattamente per questi motivi: crea una connessione diretta tra il produttore e il consumatore ed è molto innovativo, oltre a calzare a pennello con la nostra filosofia e riflettere perfettamente l'idea moderna del marketing diretto in agricoltura.
Bio Hof Marco Jostmeier
Ci troviamo a Delbrück, dove gestiamo circa 50 ettari di terreno, alimentiamo più di 75 vacche con il nostro stesso fieno, tosiamo le nostre pecore ed alpaca e pratichiamo un'agricoltura sostenibile, moderna e biologica. Amiamo il nostro lavoro! La nostra azienda agricola è un posto idilliaco, in cui le generazioni precedenti (la famiglia del prozio di Marco e i loro antenati) vivevano occupandosene. Delbrück non è solo la nostra casa, ma rappresenta anche i nostri animali, che pascolano liberi per almeno 200 giorni all'anno e che sono le protagoniste indiscusse insieme alle nostre pecore ed alpaca: ciclisti e macchine si fermano sempre per scattare foto o per osservare come si nascondono o riposano all'ombra. Facciamo il nostro lavoro con passione e pratichiamo, pienamente convinti della sua necessità, un'agricoltura moderna e sostenibile. Vogliamo togliere alla natura solamente ciò che siamo sicuri di poterle restituire più in là, quindi il nostro ciclo di produzione è chiuso e promuoviamo la biodiversità. RIteniamo che il suolo contenga innumerevoli tesori, quindi lo trattiamo con cura e cerchiamo di restituirgli qualcosa ogni giorno. Diamo molta importanza alla rotazione delle colture, che per noi rappresenta un piano di famiglia o di riallocazione che stabilisce cosa viene coltivato in ciascun campo e cosa verrà l'anno dopo; è un sistema che ha conseguenze sul somministo di nutrienti, debellamento di insetti malefici o infestazioni, crescita delle erbacce, struttura del suolo e contenuto di humus. Siamo particolarmente attenti a prevenire carenze e infestazioni connesse alla rotazione delle colture e lo facciamo rispettando i metodi classici ed antichi, che sono stati parzialmente dimenticati data la diffusione di schemi di rotazione più semplici. É un metodo che aiuta a reagire a oscillazioni di mercato, condizioni climatiche o situazioni puntuali come l'addondanza di erbacce nel modo più adeguato ed ecologico possibile. Usiamo solamente metodi meccanici di controllo dell'erba, evitando di acquistare costosi spray ed ottenendo come risultato una struttura del suolo sana. Al momento non abbiamo bisogno di costosi sistemi di irrigazione, dato che alle nostre patate basta l'acqua piovana. Per noi essere agricoltori significa proteggere attivamente l'atmosfera, l'acqua ed il suolo. I nostri campi sono molto diversi tra loro: vicino alle patate crescono cereali, piselli, fave e granturco. Appoggiamo la diversità e cerchiamo di creare un ecosistema naturale, ad esempio quello della foresta, in cui dagli alberi in autunno cadono le foglie che i lombrichi, collemboli e microrganismi processano producendo humus che nutre le piante, che così potranno far crescere nuove foglie in primavera. Fertilizziamo il suolo con il letame prodotto dai nostri animali, che fornisce al suolo nutrienti importanti. Pratichiamo anche l'agricoltura rigenerativa, che prevede misure per attivare e rafforzare la consistenza del suolo e per arricchire l'humus. É altrettanto importante incorporare al suolo erba, cosa che possiamo fare grazie alle potature o tagli che facciamo, ad esempio, ai nostri cereali o al granturco. Anche la coltivazione di colture da foraggio è importante per estendere la superficie coltivata. Nutriamo i nostri animali per 2/3 con mangime e fieno prodotto da noi, mentre la parte rimanente proviene dalla cooperativa agricola regionale. Ci prendiamo cura di tutti gli animali che popolano la nostra azienda agricola, dai lombrichi alle vacche, dalle api alle pecore, ragione per cui facciamo pascolare pochi animali per volta, in modo da lasciare loro lo spazio vitale necessario. Le vacche mangiano anche le patate e preferiscono quelle che hanno subito dei colpi o che stanno già germinando. Per accompagnare le nostre vacche alla fine della loro vita, ci assicuriamo che il percorso sia libero di stress e le portiamo nella macelleria regionale per evitare che debbano sopportare lunghi tragitti. Il nostro obiettivo è quello di aumentare la trasparenza dell'agricoltura ed instaurare uno stretto contatto con i nostri consumatori, quindi risponderemo molto volentieri a qualsiasi domanda ed accoglieremo a braccia aperte chiunque voglia farci visita.
Informazioni tecniche
Indirizzo
Bio Hof Marco Jostmeier, Delbrück, DE
Altitudine
98 m
La Squadra
3 uomini
Dimensione
50 ettari
Tecniche di coltivazione
Agricoltura biologica / Bioland
Domande frequenti
Che impatto genera il mio acquisto?
Come viaggia il mio ordine?
Che garanzia di acquisto ho?
Quali vantaggi ottengo acquistando direttamente dall'agricoltore?
vs: 0.52.0_20220922_180142