miele biologico delle Alpi
Apicoltura Le Querce

miele biologico delle Alpi

Fine della stagione delle adozioni
Vedi altri progetti
Informazioni
Storia
Il progetto

Adotta un' arnia dell'alveare "Apicoltura Le Querce" che si trova a Azeglio (Italia) e ricevi il tuo raccolto a casa sotto forma di miele biologico delle Alpi. Emanuele si prenderà cura della tua adozione e ne scatterà una foto. Dal tuo account puoi anche scaricare un certificato di adozione e, se vuoi, puoi programmare una visita all'azienda agricola. Dal momento che il raccolto di un' arnia è abbondante, l'adozione sarà condivisa tra più persone. Se desideri riceverne una parte più grande, puoi sempre fare una nuova adozione. Non c'è alcun obbligo di permanenza: nonostante la tua adozione venga rinnovata automaticamente, ne sarai sempre informato in anticipo e potrai decidere di cancellarla in qualunque momento purchè la preparazione non sia ancora cominciata.

seal icon
Guardiano dell'ambiente
seal icon
Agricoltore 360
seal icon
Biologico
seal icon
Energia rinnovabile
seal icon
Agricoltore giovane
seal icon
Piccolo agricoltore
seal icon
Azienda familiare
seal icon
Accetta visite
Cosa adotti?

Adotterai un' arnia del nostro alveare che si trova a Azeglio (Italia). Apicoltura biologica certificata dal marchio dell'Unione Europea per l'Agricoltura Biologica dal 2012. Dal 2012 alleviamo circa 300 famiglie di api di razza ligustica seguendo il metodo biologico. Pratichiamo un’apicoltura “eroica” spostando gli alveari in alta montagna nel periodo estivo in modo da raggiungere luoghi incontaminati e offrire alle api un pascolo ricco e variegato, elemento essenziale per produrre mieli unici. Tra agosto e settembre riportiamo gli apiari in pianura e lasciamo le api fare provvista di nettare per superare l'inverno. Per ottenere mieli monoflora posizioniamo gli alveari nelle aree in cui si trovano le fioriture che andranno a caratterizzare i diversi tipi di miele. Preleviamo solo il miele eccedente rispetto al fabbisogno delle colonie ed effettuiamo estrazione e confezionamento dei mieli a freddo per mantenere intatte tutte le loro virtù. Le api vivono all’interno di arnie in legno d’abete contenenti dei telai sui quali costruiscono i favi che serviranno a contenere uova, larve, polline e miele. L’età delle api varia a seconda della stagione: la regina può vivere dai 3 ai 5 anni, le api “invernali” circa 5 mesi, le api “estive” circa 40 giorni. Gli alveari arrivano ad ospitare fino a 60.000 api nei mesi di raccolta mentre d’inverno la popolazione si riduce fino a qualche centinaia di esemplari che mantengono la temperatura del nucleo sui 30-35 °C per permettere la sopravvivenza della regina. Abbiamo ricevuto vari riconoscimenti per i nostri mieli: “Una Goccia d’Oro” per il miele di Rododendro al premio Giulio Piana nel 2019 e nel 2022, “Maestri del Gusto” dal 2006 – Slow food e Camera di Commercio di Torino e “Presidio Slow Food” per i mieli di alta montagna. Ogni alveare produce una media di 35kg di miele biologico delle Alpi per ogni stagione. 14 CrowdFarmers condivideranno l'adozione e ognuno riceverà una scatola contenente 2.4kg di miele biologico delle Alpi.

Che cosa ricevi?

Ogni stagione ti invieremo una scatola con: 2 x __miele biologico di rododendro__ (400 g ciascuno, vasetto) 2 x __miele biologico di fiori delle alpi__ (400 g ciascuno, vasetto) 2 x __miele biologico di acacia__ (400 g ciascuno, vasetto) Il rododendro è un arbusto endemico delle Alpi, da cui si ottiene un miele di colore avorio chiaro. Il nostro miele si ottiene da apiari posti tra i 1500 ed i 2000 metri di altitudine. All'assaggio rivela la sua natura floreale, regalando un tenue sentimento di zucchero e il ricordo del profumo della cera vergine. Il __miele di rododendro__ si sposa piacevolmente con tutti i formaggi erborinati e/o ben stagionati; è l'ingrediente a sorpresa ideale per la marinatura del pesce o per la mantecatura di risotti di bosco o di montagna, quali ad esempio ai funghi porcini o ai formaggi d'alpeggio. Ottimo anche spalmato sul pane tostato e croccante o utilizzato come dolcificante per tisane e infusi delicati. Il __miele di Fiori delle Alpi__ è raccolto a cavallo dei mesi di giugno e luglio negli apiari posti dai 1200 ai 1500 metri e porta il nettare dei prati e delle essenze che crescono a quelle altitudini. Il colore varia dall'oro all'ambra chiaro a seconda della fioritura prevalente. Mediamente dolce e aromatico. Racchiude in sé gli aromi dei nettari da cui deriva, dal tenue carattere del rododendro fino al pungente tono del tarassaco o al caratteristico animo del timo. E’ il compagno ideale di ciascun prodotto di origine altimontana, dalla toma d'alpeggio alla tipica fontina, da una macedonia di more, lamponi e mirtilli alla consistenza della selvaggina cotta con erbe aromatiche. Dalla fioritura della *Robinia pseudoacacia*, che avviene in pianura tra fine aprile e maggio, le api producono un nettare dal colore oro chiaro, quasi trasparente. Dolce e delicato, il __miele di acacia__ regala al palato un gentile ricordo di confetto e vaniglia. Viene utilizzato principalmente per dolcificare bevande o insalate di frutta. Ideale sul pane tostato e imburrato o abbinato a formaggi caprini, pecorino o erborinati. Conservare il miele in un luogo fresco e asciutto: in queste condizioni può durare veramente a lungo, anche se le sue proprietà potrebbero cambiare. Consumo non indicato per bambini di età inferiore ai 12 mesi.

Quando lo ricevi?

Da aprile fino a inizio settembre ci prendiamo cura degli apiari e con i primi freddi, quando le api vanno in letargo, ci occupiamo di invasettare il miele raccolto. Riceverai i tuoi mieli nel mese di novembre.

Perché adottare?
Scopri da chi, come e dove viene prodotto il tuo cibo. Acquista il tuo cibo in modo consapevole, diretto e coerente.
Acquistare senza intermediari permette al produttore di ottenere prezzi migliori. Ciò contribuisce a creare posti di lavoro e condizioni sociali migliori negli ambienti rurali.
Quando adotti qualcosa permetti al produttore di assicurarsi la vendita a un prezzo fisso e di produrre su richiesta. In questo modo è anche possibile evitare lo spreco di cibo che viene coltivato senza essere venduto.
Sostieni i coltivatori che si battono per l'utilizzo di imballaggi e pratiche di coltivazione rispettosi dell'ambiente.
version: 0.71.0_20221125_111753