Condimento Balsamico Bianco di Acetaia Castelli

1,50 l/scatola

Condimento Balsamico Bianco di Acetaia Castelli

1,50 l/scatola

Acquista direttamente dal produttore. Nessun Intermediario.
Raccolto limitato e stagionale.
Il Farmer non effettua spedizioni (per il momento) nel Paese selezionato:  Stati Uniti
Specifiche
Contenuto della scatola: 1 scatola contiene 1.5l di Condimento Balsamico Bianco
Varietà: Trebbiano Romagnolo e Modenese
6 x Condimento Balsamico Bianco (bottiglia da 250ml)
Bassa acidità, circa 4,5%
Densità: 1.25
Privo di coloranti, conservanti e addensanti
Perfetto per chi non ama gusti e sapori forti o pungenti
Perfetto per insalate estive, pesce o marinature
Il nostro Condimento Aceto Bianco si conserva per 3 anni. Conservare a temperatura ambiente, in un luogo buio.
Senza solfiti aggiunti chimicamente però può contenerli naturalmente
seal icon
Senza BPA
seal icon
Agricoltore 360
seal icon
Azienda familiare
seal icon
Accetta visite
seal icon
Analisi aggiuntive
Danilo Iotti
Più di 100 anni fa, il nonno di mia moglie, Giuseppe Poli, conservava l’aceto balsamico in vecchie botti di legno nella soffitta della fattoria di famiglia. Da allora, il consumo di aceto balsamico nel mondo è cresciuto esponenzialmente, forse anche troppo velocemente. Anche se io e la mia famiglia siamo consapevoli della grande richiesta di aceto balsamico nel mercato attuale, difendiamo con orgoglio e soddisfazione la filosofia che ci ha permesso di continuare ad essere un'azienda familiare: "meglio poco ma unico che molto ed uguale agli altri". I nostri vigneti hanno troppi anni di storia per essere usati per la produzione di un prodotto volgare. Giuseppe è riuscito a trasmettere il suo amore per la vigna e le tecniche di produzione a suo figlio Aldo, mio suocero. Aldo è stato il primo della famiglia a registrare i vigneti con la denominazione di origine protetta della provincia, Modena. Nella mia vita ho fatto molti lavori: muratore, falegname, dugarolo (colui che regola il flusso dell'acqua nei campi) ma la vita nei campi è sempre stata una passione e ancora oggi non la considero un lavoro ma una parte di me, della mia storia e di ciò che mi rappresenta. Quest'anno compio 80 anni e non ho più la stessa energia di prima. Io e mia moglie abbiamo dedicato tutta la vita alla cura delle vigne e al lavoro in cantina, mantenendo la tradizione di famiglia. Ora la responsabilità di scrivere il futuro di questa azienda è nelle mani di nostro figlio Andrea . Ci sono altre persone che lavorano con noi e ci aiutano nelle vendite, nell'amministrazione e nella produzione. Tutti condividono la nostra passione e fanno parte della nostra "famiglia" allargata. Il modello di adozione dei nostri vitigni ci incoraggia a guardare al futuro con ottimismo sapendo che ci sono persone che ci incoraggiano a continuare a scommettere sulla qualità e sul buon lavoro.
Acetaia Castelli
Il nome Acetaia Castelli deriva dalla via in cui l'azienda risiede, "Via Castelli", così chiamata non perché ci sia un vero e proprio castello ma perché storicamente è stata la prima strada con case a due piani. Ci troviamo in un piccolo paese, Rio Saliceto, in provincia di Reggio Emilia, nel cuore della pianura padana. Questa terra è caratterizzata da estati calde e soleggiate e da inverni umidi e freddi: il clima perfetto per la produzione di aceto balsamico. Siamo in una zona pianeggiante, con molti campi coltivati e rigogliosi vigneti curati da gente cordiale e accogliente, dove il fiume Po (il più lungo e importante fiume d'Italia) scorre a nord e dove la catena montuosa degli Appennini si erge a sud. Questa terra è così ricca di grandi prodotti che è stata recentemente ribattezzata "Food Valley". Tutta la mia famiglia ha profonde radici in questa zona e sento che la loro storia e cultura mi definiscono. È un onore per me vedere la mia azienda crescere. Senza la mia famiglia tutto questo non sarebbe possibile. I vigneti sono irrigati da un sistema di canali di scolo e irrigatori con acqua prelevata dal vicino fiume Po. Cerchiamo di irrigare solo quando è strettamente necessario, nei momenti di siccità d'estate e le esigenze idriche dei diversi appezzamenti di terreno sono significativamente diverse. Possiamo comunque affermare che in media una pianta ha bisogno di 1-2 m3 di acqua all'anno. In generale cerchiamo di mantenere una coltivazione il più possibile genuina, sfruttando anche fertilizzanti naturali come il letame di vacca fermentato; l'erba viene tagliata, sminuzzata e lasciata nel vigneto come nutrimento, e i raspi e gli acini derivanti dalla potatura e dalla raccolta vengono compostati e sparsi nuovamente nei campi l'anno successivo. Abbiamo anche un piccolo contenitore per il compostaggio in cui vengono messi i resti delle potature usate per concimare l'orto di famiglia e le piante da frutto. In azienda lavorano cinque uomini, tre donne e pochi assistenti stagionali durante i periodi di raccolta e di potatura invernale. Nell'azienda lavorano mia moglie, mio figlio e sua moglie e cerchiamo di creare un ambiente familiare e collaborativo anche con i dipendenti "esterni", dato che crediamo fermamente che un'atmosfera serena, inclusiva e rilassata porti a prodotti migliori e a un'azienda più prospera. Per questo cerchiamo di dare, per quanto possibile, una remunerazione adeguata ai nostri dipendenti, compresi i lavoratori stagionali, in modo che siano felici di fare il meglio per il bene di tutta l'azienda. Il fascino dei nostri prodotti è che tutta la produzione del vigneto può essere utilizzata per l'aceto balsamico, e poiché è un conservante naturale, non scade. Siamo soci di una cantina sociale della città alla quale ogni anno diamo una piccola parte del raccolto per la produzione di un ottimo vino Lambrusco.
Informazioni tecniche
Indirizzo
Acetaia Castelli, Rio Saliceto, IT
Altitudine
24 metri
La Squadra
5 uomini e 3 donne
Dimensione
8 ettari
Sistema d’irrigazione
Irrigazione per canali e a pioggia
Tipo di coltura
Agricoltura di irrigazione
Domande frequenti
Che impatto genera il mio acquisto?
Come viaggia il mio ordine?
Che garanzia di acquisto ho?
Quali vantaggi ottengo acquistando direttamente dall'agricoltore?
vs: 0.54.1_20220930_102550